Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA – Sul tratto tra via Argine Destro e Sinistro. Ora i residenti reclamano la fine dei lavori

MIRA – Con un ritardo rispetto alle previsioni ieri mattina è stata installata la nuova passerella ciclopedonale sul canale Nuovissimo tra Mira e Porto Menai. Ieri il tratto di strada su via Argine Destro e Sinistro Nuovissimo è stato temporaneamente bloccato per permettere la posa in opera della passerella ciclopedonale in acciaio sulle spalle di cemento armato precedentemente realizzate ai bordi delle due strade. Si tratta di un’opera molto attesa dai residenti che rientra in un progetto di messa in sicurezza e di un percorso ciclopedonale lungo il Nuovissimo finanziato dalla Provincia. Nell’agosto scorso i lavori condotti dall’ente provinciale si erano inspiegabilmente bloccati ed il Comune di Mira ha chiesto spiegazioni alla direzione lavori della Provincia sulla lunga pausa del cantiere. La pausa era stata motivata dalla necessità di effettuare la prova di carico sui pali di fondazione «La passerella in acciaio – aveva allora assicurato Provincia – è in corso di realizzazione e verrà posata nella prima metà del mese di settembre». Ed invece si è dovuto attendere la fine di ottobre per vedere finalmente realizzati il passaggio sul canale Nuovissimo ed ora i residenti reclamano una veloce conclusione dei lavori. La Provincia infatti ha progettato su quella zona la realizzazione di un percorso cicloturistico di collegamento che segue il tracciato perilagunare lungo il Canale Taglio Novissimo conettendosi con il Naviglio del Brenta a nord e a sud con la pista ciclabile Lugo/Lova insieme alla realizzazione di una passerella ciclopedonale sul Canale Taglio Novissimo in località Porto Menai all’altezza di via Stradona, oggi ad un passo della conclusione.

(l.gia.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui