Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

ARINO – Trovano dei reperti nel cantiere, lavori sospesi. È successo in via Parolini ad Arino, nel cantiere per la realizzazione di un fossato che deve collegarsi a un bacino di lagunaggio previsto nella nuova zona residenziale che dovrà sorgere. Lo scolo servirà per far defluire l’acqua nel caso in cui i canali Pionca e Tergolino non riescano da soli nel deflusso. Il progetto redatto dalla Provincia fa parte delle opere complementari alla pista ciclabile di via Cazzaghetto. La segnalazione del ritrovamento di reperti è giunta da alcuni residenti che dopo l’inizio dei cantieri hanno notato la sospensione dei lavori. La voce della scoperta dei reperti ha fatto subito il giro del paese, attirando la curiosità di molti cittadini che hanno iniziato a fare varie supposizioni. Ieri pomeriggio nella zona erano presenti dei picchetti a segnalare il percorso del canale di scolo e nell’area più vicina a via dell’Artigianato era ben visibile l’inizio degli scavi del fossato che ora sono stati circondati con del nastro bianco-rosso. Pare siano emersi dei reperti ma non è ancora chiaro di cosa si tratti. L’unica cosa sicura è che sono stati sospesi i cantieri e che anche l’assessorato ai lavori pubblici del Comune di Dolo è venuto a conoscenza del provvedimento di sospensione. Nei prossimi giorni potrebbero svolgersi controlli e carotaggi da parte della Soprintendenza ai Beni archeologici che potrebbero chiarire la situazione.

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui