Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

QUARTO D’ALTINO «Il perdurare dei disservizi è oramai intollerabile». Il sindaco Silvia Conte elenca aspettative e richieste alla Regione che verranno presentate all’incontro sull’orario cadenzato in programma oggi a palazzo Linetti. «Confidiamo», spiega, «in un confronto concreto tra tutte le parti interessate, amministrazioni pubbliche, rappresentanti dei pendolari e Trenitalia S.p.A., affinché possano essere valutate possibili soluzioni alle problematiche del trasporto pubblico locale. Risulta ormai intollerabile il perdurare di disservizi nei collegamenti ferroviari quali guasti, soppressione di corse, ritardi o addirittura anticipi sull’orario, problemi vissuti quotidianamente da coloro che si avvalgono del trasporto pubblico per i loro spostamenti e che disincentivano l’uso del mezzo publico». E ancora: «Il trasporto ferroviario non è competenza dei Comuni, ma come rappresentanti della comunità continueremo a pungolare la Regione affinché si impegni a favore della pianificazione di un sistema di trasporto pubblico più efficiente, efficace ed integrato. Vista la recente delega all’assessore Elena Donazzan della materia dei trasporti, auspichiamo possa essere accolta la richiesta della presenza di un interlocutore politico al tavolo programmato». Conclude il sindaco di Quarto d’Altino: «Tra le richieste che sindaci e rappresentati dei pendolari avanzeranno, c’è la disponibilità dei dati delle frequentazioni prima e dopo l’entrata in vigore del nuovo orario e riscontro alla proposta di orario ferroviario trasmessa all’attenzione dell’allora assessore alla Mobilità ed alle Infrastrutture in data 6 agosto 2013 come base per avviare una verifica di modelli di esercizio alternativi e più efficienti».

(m.a.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui