Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

PIANIGA – Riaperta ieri la provinciale via Barbariga a Vigonza dopo un intervento durato un anno. Ma l’ultimo tratto di collegamento con Pianiga verrà completato entro fine anno e costerà circa un milione di euro. I lavori inaugurati ieri a Vigonza sono consistiti nel rifacimento totale dei 5 chilometri che si snodano tra il territorio padovano e quello veneziano. Costo: 3 milioni e 200 mila euro, finanziati interamente da RFI nell’ambito degli accordi connessi alla realizzazione del quadruplicamento della ferrovia Padova-Mestre. È un’opera imponente perché ha richiesto la realizzazione di ben tre ponti con relativa ciclabili sullo scolo Pionca, due sotto Vigonza e uno sotto Pianiga, e l’allargamento della carreggiata, portata a 7 metri di larghezza oltre ai 2 di banchine laterali. Ieri il taglio del nastro con il sindaco Tacchetto, neo assessore provinciale alla viabilità e mobilità, i rappresentanti di Italferr e RFI, i tecnici e il titolare dell’impresa Pistorello che ha realizzato i lavori. «Risulterà notevolmente migliorata la viabilità di questa trafficatissima strada di collegamento nord-sud», ha detto il sindaco Tacchetto.

(g.a.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui