Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Appello dei residenti: «Cinque incidenti in una settimana. Non aspettate il morto»

CAMPAGNA LUPIA «Non si aspetti il cadavere. Ci sono stati cinque incidenti in una settimana. Tanti feriti ed auto semi distrutte. Chiediamo che tra via Marchesi e via Primo Maggio, la provinciale che arriva dalla statale Romea, sia messo uno stop per evitare che le auto tirino dritte in direzione della strada comunale che porta a Corte di Piove di Sacco». L’appello è di un gruppo di residenti di Lova di Campagna Lupia che hanno chiesto l’intervento immediato di Comune e Provincia per evitare che prima o poi ci scappi il morto. Il Comune assicura: entro poche settimane la Provincia andrà incontro alle esigenze dei residenti. L’incrocio in questione è quello fra via Marchesi, viale San Marco, via Primo Maggio e la strada che costeggiando il Fiumazzo porta a Piove di Sacco. «La situazione», spiegano i residenti, «è difficile. Abbiamo chiesto in diverse occasioni che questo incrocio venga messo in sicurezza. Ogni anno produce decine di incidenti. Le auto corrono a tutta velocità e non rispettano i limiti. Tempo fa erano arrivati dei tecnici della Provincia per fare dei sopralluoghi, ma poi c’è stato il silenzio assoluto». Il Comune dà una risposta. «Le richieste dei residenti», dice l’assessore Andrea Tramonte, «sono legittime. La Provincia ci ha spiegato però che la possibilità di fare una rotatoria non esiste perché lo spazio fra le altre strade e il canale è esiguo. L’unica soluzione è proprio quella di mettere due nuovi stop sulla provinciale. Abbiamo sollecitato la Provincia che alcuni giorni fa ci ha confermato che questa soluzione sarà quella adottata entro fine anno».

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui