Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOMENICA A DOLO

DOLO – Una manifestazione per dare un segnale forte alla Regione e alla direzione generale dell’Asl 13, e per ribadire la necessità di salvaguardare e potenziare l’ospedale di Dolo e l’Asl 13. Su questo si fonda la manifestazione pubblica, promossa dai sindaci della Riviera, che si svolgerà domenica dalle 10 a Dolo.

«L’iniziativa», spiega Alessandro Campalto, sindaco di Campolongo, «serve per ribadire le richieste dell’ordine del giorno della conferenza dei sindaci. L’Asl 13 deve essere organizzata come un ospedale di rete per acuti su due poli, Dolo e Mirano, ed entrambi devono avere funzioni chirurgiche e mediche. Chiediamo il blocco dell’atto aziendale e una chiarezza sulle strutture intermedie come gli ospedali di comunità».

Campalto parla poi dell’Asl 13 e dell’ospedale di Dolo. «Salvaguardare Dolo», sostiene, «significa salvaguardare anche Mirano e l’Asl 13 che deve ottenere finanziamenti per potenziare i servizi. Nel 2013 Dolo ha ricevuto 10 milioni di euro, che dovevano essere utilizzati per il pronto soccorso e per le ristrutturazioni, ma ne sono stati usati solo 2,4 milioni. Ci chiediamo perché non è stato previsto l’investimento anche della rimanenza».

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui