Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Galan, Una Repubblica di banane.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

19

nov

2014

UNA REPUBBLICA DELLE BANANE

Leggendo la notizia sul Gazzettino ho fatto un sobbalzo sulla sedia. A Giancarlo Galan non verrà espropriata la villa e conserverà il posto in Parlamento! Egli dovrà, in base al patteggiamento, recuperare la somma di 2.6 milioni di euro entro 90 giorni e poi tutto verrà messo a tacere? Dove recupererà tale cifra? Ammesso che ci riesca, che soldi sono: il frutto del malaffare? Ma in quale Paese viviamo, dove un corruttore, reo confesso, patteggia la misera condanna a 2 anni e 10 mesi ai domiciliari o al massimo ai servizi sociali?

Il secondo argomento, non peggiore del primo, riguarda la sua permanenza in Parlamento. È mai possibile che per cacciare un ladro dal Parlamento si debba ricorrere al parere dei deputati o dei senatori? Un ladro viene sbattuto fuori a calci, poi se verrà riconosciuta la sua innocenza verrà reintegrato con tutte le scuse. Solo così potremo insegnare a figli e nipoti come ci si comporta quando si assumono cariche pubbliche, altrimenti saremo una repubblica delle banane, un Paese corrotto e deriso da tutto il mondo.

Alessandro Dittadi – Mogliano Veneto (Tv)

 

NON CAPISCO LA SENTENZA

Alla fine sembrerebbe quasi “virtuoso” l’ex governatore Giancarlo Galan, naufragato nelle acque torbide del Mose veneto. Nonostante la mia buona volontà, alle volte non li capisco certi giudici. Spesso le “sofferte” motivazioni delle sentenze deludono e lasciano passare dei messaggi poco “esemplari” per la coscienza collettiva. O il crimine é crimine e le pene adeguate oppure non é tale e quindi la misura di qualsiasi pena diventa “adeguata” sebbene molto spesso al ribasso. Corrotto ma non fuggitivo. Questo sembra essere il riconoscimento “del merito” nei confronti dell’ex governatore. Non é fuggito… e come poteva con una gamba rotta? Deve ritornare dei soldi… ma quanti altri se ne trattiene? Che amarezza!

Natalino Daniele – Rubano (Pd)

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui