Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al Consiglio di Stato. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso Consiglio di Stato contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Scandalo Mose. Inchiesta e Tfr di Mazzacurati.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

1

dic

2014

Mi riferisco all’articolo del presidente del Consorzio Venezia Nuova, Mauro Fabris, sul Gazzettino di ieri dal titolo “Tra gli italiani e il Mose ora è il momento della riconciliazione”.

Nell’articolo il dott. Fabris afferma, testualmente, parlando del Mose: “… scandalo che ha giustamente indignato tutti e per il quale abbiamo deciso di costituirci quale parte lesa nei procedimenti in corso a Milano e Venezia”.

Da cittadino mi chiedo, in relazione a ciò, come mai il Consorzio non abbia ritenuto di chiedere, a titolo tuzioristico, il sequestro del Tfr spettante all’ing. Giovanni Mazzacurati, e ha, per contro, provveduto alla sua liquidazione (come risulterebbe dagli articoli pubblicati dalla stampa).

Gianfranco Gerini – Lido di Venezia

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui