Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Nuovo rinvio ieri mattina per le udienze penali previste nell’ufficio del Giudice di pace di Dolo. Si tratta del terzo rinvio nel giro di poche settimane dopo quelli avvenuti a novembre. Il provvedimento di rinvio, che era già stato comunicato nei giorni scorsi agli avvocati che a loro volta avevano immediatamente allertato le parti coinvolte, è stato disposto perché si è in attesa che venga completato trasferimento dell’ufficio dolese a Venezia come previsto dalla riforma della geografia giudiziaria e dopo che i comuni del territorio non sono riusciti a farsi carico della spese per il mantenimento del servizio in Riviera. Erano circa venti i procedimenti iscritti a calendario ieri che sono stati rinviati tutti al 13 aprile 2015. Le udienze si svolgeranno nella sede del Giudice di Pace di Venezia.

Sulla vicenda è arrivato il commento dell’avvocato Stefano Marrone, neo presidente della Camera degli Avvocati della Riviera e del Miranese. «È una situazione grave», spiega l’avvocato Marrone, «che deve essere affrontata e risolta, anche per evitare pregiudizi ai diritti dei cittadini».

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui