Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

OK DALLA COMMISSIONE

VITTORIO VENETO – L’amministrazione Tonon apre alla liberalizzazione dell’A27 nel tratto Vittorio Veneto Nord-Sud. Martedì la IV Commissione consiliare «Territorio» si è espressa all’unisono, sebbene qualcuno non abbia nascosto il suo scetticismo, sulla volontà di intavolare un dialogo con Società Autostrade per capire la fattibilità dell’iniziativa, votata all’unanimità dal consiglio comunale nel 2010, ma mai andata in porto.

«Come prima cosa – spiega Alessandro Turchetto, assessore alla mobilità – abbiamo concordato che vanno chiesti i dati di traffico dei due caselli per fare un’analisi, capire quante auto entrano ed escano, quante percorrono il tratto da uno all’altro casello e dove le altre auto sono dirette. Così avremo una visione generale sull’utilizzo di questo tratto autostradale».

Per l’amministrazione l’ipotesi di liberalizzare il tratto dell’A27 vittoriese è «valida». «Passo successivo – entra nel merito il consigliere Alessandro De Bastiani, presidente della commissione – sarà verificare come negli altri tratti autostradali liberalizzati viene governata questa soluzione, prendendo ad esempio il tratto Mestre-Dolo e cercheremo anche l’appoggio in Provincia e in Regione. Dopodiché andremo a parlare con Società Autostrade», incontro che potrebbe tenersi a breve. Altre questioni da analizzare saranno costi e impatto di questa soluzione, possibilità per percorrere da nord a sud la città da tempo sostenuta da più fronti, anche come alternativa al traforo.

(c.b.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui