Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

PREGANZIOL – Nuova raccolta di firme

PREGANZIOL – Il 2014 è stato un anno da dimenticare per i pendolari della stazione dei treni di Preganziol. Ma il comitato “Più treni a Preganziol”, presieduto da Pietro Dal Don, non molla. Con l’anno nuovo inizierà una nuova battaglia, dopo che le 1200 firme raccolte a sostegno dell’iniziativa per avere più fermate non ha ottenuto risultati. In primavera sembrava che qualcosa potesse cambiare dopo i contatti avuti in Regione e con i vertici di Trenitalia. Il presidente Dal Don ha consegnato nei giorni scorsi al sindaco Paolo Galeano una nuova lettera dei pendolari per chiedere migliorie del trasporto ferroviario. L’amministrazione preganziolese sostiene in pieno le ragioni dei pendolari.

«La situazione -commenta Dal Don- è rimasta invariata a un anno dall’introduzione dell’orario cadenzato ed è peggiorata con la chiusura delle scuole per le festività natalizie. Infatti i pendolari si sono visti togliere anche le fermate che prima c’erano con la normale attività scolastica».

I pendolari insistono perchè i treni in fermata a Mogliano sostino anche a Preganziol. Nessuna novità per quanto riguarda l’aumento dei treni e delle fermate previste dal servizio della metropolitana leggera di superficie della tratta Treviso-Venezia. Come se non bastasse, recentemente è stato aumentato del 6% anche il costo dei biglietti. Non mancano i dati comparativi: alla stazione di Mogliano fermano mediamente 60 treni, a Preganziol meno della metà. Per non parlare della domenica: solo 7 fermate. Da risolvere anche l’annoso problema degli orari serali. L’ultimo treno che parte da Venezia per Preganziol è alle 21.15.

(nd)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui