Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

IERI IL TAGLIO DEL NASTRO

CAORLE/SAN MICHELE – «Un tesoro lungo 27 chilometri». È stato inaugurato ieri il ponte che unisce San Michele al Tagliamento e la Brussa di Caorle, tra la bonifica del Bacino Villa e Prati Nuovi. Una passerella ciclopedonale che permette agli amanti del turismo green di attraversare zone inesplorate.

«Finalmente questa struttura ci permette di unire i nostri territori – ha ribadito il sindaco di Caorle, Luciano Striuli – questo permetterà di raggiungere la Brussa attraverso una pista ciclopedonale davvero unica, offrendo così una nuova forma di turismo».

«Da piazzale Zenith di Bibione al ponte ci sono 20 chilometri esatti – spiega il sindaco di San Michele, Pasqualino Codognotto arrivato per l’occasione in sella alla due ruote – altri 7 sono quelli che ci permettono di arrivare alla Brussa attarverso un tesoro ambientale che non ha eguali. Un intervento costato 200mila euro grazie ai fondi europei che abbiamo ricevuto attraverso il Vegal. Ora non resta altro che promozionare questa offerta turistica anche durante l’alta stagione».

La passerella, costruita a tempo di record, attraversa il canale Taglio, che segna il confine tra i due Comuni. È affiancata all’idrovora del Consorzio di Bonifica, rappresentato dal presidente Gianluigi Martin e dal direttore, l’ingegner Sergio Grego, soddisfatti per «un opera che completa quella idraulica, già importante per la sua funzione». Nella foto, il taglio del nastro alla presenza di tutti i rappresentanti degli enti coinvolti.

(M.Cor.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui