Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Chiusura d’anno con livelli elevati di ozono e biossido di azoto sia a Dolo che a Sambruson. A certificarlo sono le centraline per la rilevazione della qualità dell’aria del Comune di Dolo, posizionate davanti al municipio in via Cairoli a Dolo e in via Mattei a Sambruson.

I dati, pubblicati nel sito del Comune dolese, sono aggiornati al 22 dicembre e mostrano alcuni livelli oltre i limiti.

Nel 2014 ci sono stati a Dolo 45 superamenti della massima media giornaliera mobile su 8 ore di ozono mentre a Sambruson sono stati ben 49 quando invece il livello limite è fissato a 25 superamenti l’anno.

Per quel che riguarda il biossido di azoto, valore limite della media su anno civile pari a 40 microgrammi per metro cubo, a Dolo è stato rilevato un livello di 49,1 mentre a Sambruson il dato emerso dalle rilevazioni è 49,6.

Rispetto ai dati di fine novembre l’aumento, misurato in microgrammi per metro cubo, è stato di 3,4 a Dolo e di 2,6 a Sambruson.

Migliori i dati delle rilevazioni del Pm10 che a Dolo hanno visto 25 sforamenti della massima media giornaliera mentre a Sambruson sono stati 29 contro i 35 massimi previsti dalla normativa.

(g.pir.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui