Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

PREGANZIOL – (N.D.) Pendolari del servizio ferroviario all’attacco per ottenere più fermate dei treni a Preganziol: è stata fatta una nuova petizione che ha raccolto in pochi giorni 940 firme. L’iniziativa, partita da una gruppetto di battagliere pendolari, si aggiunge all’altra raccolta firme fatta dal comitato “Più treni a Preganziol” presieduto da Pietro Dal Don.

«Quella di Preganziol non può continuare ad essere considerata una stazione di serie B con 28 fermate al giorno, rispetto a quella di Mogliano che di fermate ne conta 60», si legge nella petizione. A Trenitalia e alla Regione si chiede parità di trattamento con la stazione del confinante comune moglianese.

Nel documento, spedito anche ai sindaci di Preganziol, Paolo Galeano, e di Mogliano, Carola Arena, si sottolinea che il raddoppio delle fermate dei treni a Preganziol è di grande importanza anche per l’utenze del servizio ferroviario dell’area di Treviso Sud, oltre a quelle dei comuni contermini di Zero Branco, Casale, Quinto e Casier.

«Un Paese civile si misura – dicono i pendolari – soprattutto dai servizi che eroga ai propri cittadini». Nei prossimi giorni è prevista una manifestazione di protesta alla stazione di Preganziol.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui