Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

BOJON «È ora di finirla. La Circonvallazione di Bojon è pronta, è un’ opera in grado di alleviare il traffico dal centro, ma è ferma tre anni per 500 metri di strada mancanti. È un’opera da oltre 8 milioni di euro bloccata. Chiediamo che ora Regione e Sistemi Territoriali, cui è stato affidato il nuovo intervento, si sbrighino: è dal 2004 che il paese attende la strada».

A denunciare la situazione dopo che nei mesi il sindaco di Campolongo, Alessandro Campalto, con Marino Zamboni a nome dei residenti che stasera alle 20,30 organizza una assemblea pubblica nella sala esterna del patronato del paese.

«Ancora nel 2005 Regione, Provincia e Comune», ricorda Zamboni, «avevano firmato per la costruzione del sottopasso ferroviario a Bojon. L’intervento costava 7 milioni 230 mila euro (ora 8 milioni). Sono passati 10 anni, ma l’opera sembra infinita. La strada è completata, fatta eccezione per la pista ciclabile. Il cantiere è chiuso da tre anni per 500 metri mancanti. Ci era stato promesso che i lavori ripartivano con un nuovo bando tutto è ancora fermo. Ora siamo pronti a scendere in strada con cortei di protesta».

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui