Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

TRIESTE – Entra nella fase della progettazione preliminare la velocizzazione della linea ferroviaria esistente Trieste-Venezia, con un investimento da 1,8 miliardi di euro condiviso dalle Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto che consentirà di ridurre a una sola ora la percorrenza della tratta, in attesa della realizzazione dell’Alta Velocità.

La notizia è emersa nel corso dell’incontro avvenuto a Roma tra l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia e la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani. Sulla velocizzazione della Trieste-Venezia, è stato concordato di promuovere una riunione a breve, con la presenza anche del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ha condiviso sin dall’inizio questo investimento.

«L’incontro – ha detto Serracchiani – è stato caratterizzato da un clima di sintonia attorno ai progetti di alcune infrastrutture ferroviarie che interessano certamente il Friuli VG ma che sono strategiche per il sistema-Paese». È stata definita imminente anche la presentazione al Cipe, per il co-finanziamento, del progetto per il potenziamento dello scalo ferroviario di Campo Marzio, un’infrastruttura al servizio del porto di Trieste.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui