Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Soci pubblici in uscita

VERONA – L’autostrada Brescia – Padova torna a correre con l’aumento del traffico mentre continuano le grandi manovre tra i soci. Gli spagnoli di Abertis sono alla finestra, banca Intesa ha tre anni per vendere la sua quota di maggioranza mentre tra i soci pubblici solo Comune di Verona e Provincia di Vicenza tengono la posizione (insieme hanno circa il 14%). Tutti gli altri, comprese le Camere di Commercio, sono pronte a vendere al miglior offerente. I ricavi della spa autostradale superano i 342 milioni (326,6 milioni del 2013), l’utile netto d’esercizio supera i 47 milioni. In crescita anche i risultati del bilancio consolidato di A4 Holding: ricavi a 561 milioni, utile netto a 33 milioni. L’indebitamento finanziario netto è pari a 687,8 milioni (- 10,6 milioni), il debito del comaprto tlc (sostanzialmente Infracom) cala di quasi 19 milioni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui