Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mira. App anticrimine del Comune

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

7

feb

2015

MIRA – La risposta dell’amministrazione alla nascita spontanea delle mappe in google

Un’applicazione per dialogare con i cittadini e lavorare con le forze dell’ordine

Un’apposita App sulla sicurezza, collegata al sito internet del Comune di Mira, per creare un dialogo interattivo con cittadini e associazioni, in questo modo è possibile mappare e informare sugli episodi criminosi nel territorio. Questa l’idea sulla quale sta lavorando il Comune di Mira per rispondere alle esigenze di una maggiore sicurezza avanzate dai cittadini ed emerse soprattutto attraverso i social media, dopo una serie di furti in abitazioni e negozi. Ad annunciarlo è stato il sindaco di Mira Alvise Maniero rispondendo ad una interpellanza del consigliere del gruppo Misto Fabio Zaccarin. Il consigliere dell’opposizione voleva capire, dopo l’approvazione di una mozione votata all’unanimità a dicembre sulla sicurezza e l’incontro con il Prefetto a Venezia, come l’amministrazione comunale si fosse attrezzata per contrastare fenomeni di microcriminalità e per rispondere al clima di crescente preoccupazione. Alcuni cittadini avevano anche realizzato su google map una «ladro map» basandosi solo su segnalazioni non verificate. Voleva inoltre sapere quali iniziative sono state fatte a sostegno del «controllo del vicinato».

«Il Comando di Polizia Locale – ha spiegato il sindaco Maniero – ha avviato una ricognizione presso altre amministrazioni, in cui sono attive analoghe esperienze, al fine di arrivare all’individuazione del modo più corretto di gestione della cartellonistica da parte dei gruppi di volontari, nel rispetto delle norme del Codice della Strada».

Sul piano delle segnalazioni e della mappatura delle zone «visitate» è allo studio un’apposita Applicazione per evitare iniziative improvvisate e prive di coordinamento con le forze dell’ordine incaricate del controllo del territorio.

«Sono stati avviati anche dei contatti – ha spiegato il sindaco – per creare un dialogo interattivo con cittadini e associazioni, attraverso gli strumenti che l’informatica mette a disposizione, così da mappare gli episodi criminosi e la loro distribuzione nel territorio, come momento informativo e di allertamento».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui