Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Mira. Rifiuti, “sconto” di 130 mila euro.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

23

feb

2015

Il Comune ottiene la revisione dell’indice Istat: «Fine delle disparità»

MIRA – Il Comune incassa un bel risultato: 130.000 euro di risparmio per i cittadini nel servizio di gestione dei rifiuti grazie alla revisione dell’indice Istat di adeguamento che ha permesso di eliminare le differenze, con Mira che finora aveva pagato adeguamenti percentuali anche quattro volte superiori a quelli del Comune di Venezia. A rivendicare un risultato unico nel suo genere in provincia è il sindaco Alvise Maniero.

«Abbiamo ottenuto una maggiore giustizia e un risparmio di circa 130.000 euro solo sul complessivo previsto per il 2014», spiega Maniero, «La città metropolitana dovrebbe partire dai principi di trasparenza e uguale dignità tra i Comuni: com’è possibile che cittadini di enti confinanti vivano disparità così pesanti nei costi dello stesso servizio? Indice unico, finalmente».

«Un anno fa», spiegano il sindaco e l’assessore Maria Grazia Sanginiti, «avevamo chiesto a Veritas di rivedere l’indice di adeguamento Istat che ci veniva applicato, pari a 4,79%. Un indice molto più alto rispetto a quello applicato al vicino Comune di Venezia di 1,2%: ciò determinava una disparità di trattamento tra cittadini serviti dalla stessa azienda. Nella nostra richiesta siamo stati affiancati da numerosi sindaci».

Già nel consuntivo 2014 l’adeguamento Istat sarà dello 0,2% rispetto a una previsione del 4,79%. Per il 2015, invece, l’indice di adeguamento previsto è dello 0,6%. «Un ottimo risultato», conclude l’assessore Sanginiti, «che va ad aggiungersi ai piccoli ma costanti miglioramenti del servizio che in questi due anni siamo riusciti a ottenere, sempre con il duplice obiettivo di aumentare e migliorare la raccolta differenziata nel suo complesso e razionalizzare i costi del servizio a carico degli utenti».

Alessandro Abbadir

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui