Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

STRA «Bisogna intervenire quanto prima per salvare da degrado e abbandono Villa Pisani. I parlamentari, i consiglieri regionali, i politici uniscano le forze in un progetto concreto di recupero, e si attivino con interrogazioni ministeriali ed al Governo».

L’appello è lanciato da Massimo Camporese, portavoce del comitato ambientalista “Anima Critica”, che chiede un intervento perché vengano destinati fondi per la “perla” della Riviera del Brenta. Camporese ha svolto un reportage sulle condizioni della villa con tanto di foto.

«Ci sono diverse e gravi criticità che affliggono il famoso Palazzo Ducale», spiega Camporese, «decorato all’interno dai più celebri artisti del 700 Veneto. Diversi punti recintati per crepe alle pareti e si sono staccate malte, stucchi e intonaci. Nei cortili interni le antiche pavimentazioni e i portoni sono ricoperte da strati di guano. Va ricordato che solitamente gli escrementi dei piccioni sono responsabili di danni da corrosione alle strutture provocando un forte degrado».

Camporese critica i tagli indiscriminati di bilancio: «Si trovino i fondi necessari al recupero di Villa Pisani».

(g.pir.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui