Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Bici in corteo sul Ponte per protesta

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

18

mar

2015

Sabato nuova manifestazione per sollecitare la pista ciclabile, eseguito un nuovo test per il tram

Una biciclettata fino a Venezia per chiedere la pista ciclabile. Dopo il blitz notturno di qualche sera fa in occasione della prima prova elettrificata del tram, una ventina di associazioni sabato invitano a raccolta gli amanti delle due ruote per una pedalata sul Ponte della Libertà. Il ritrovo è fissato in piazzetta Coin alle 9.30, mentre un secondo raggruppamento si terrà alle 10 alla Porta Blu del parco di San Giuliano. Scortato dai Vigili urbani, il gruppone arriverà fino in piazzale Roma e non anche al Tronchetto come in precedenti edizioni, per poi fare ritorno in terraferma.

«Esprimiamo il nostro disappunto per la mancata risposta da parte del commissario comunale Vittorio Zappalorto alla richiesta di incontro per affrontare assieme il nodo della mancanza del collegamento ciclabile in sicurezza, mentre si avvicina l’attivazione della nuova linea tramviaria. Sono state programmate ulteriori iniziative di sensibilizzazione che verranno intraprese se non saranno date risposte chiare e tempestive alle richieste che stiamo portando avanti», spiega, a nome del coordinamento delle associazioni, Gianfranco Albertini.

Gli organizzatori, che simbolicamente hanno scelto di manifestare il primo giorno di primavera, puntano a coinvolgere almeno 150 ciclisti, ma molto dipenderà anche dalle condizioni del tempo. Intanto, la notte scorsa è stato impegnato in una seconda prova elettrificata completa da piazzale Cialdini fino a piazzale Roma. Dal momento che nella prima occasione, il sit-in dei ciclisti l’aveva costretto a non correre a una velocità superiore ai 10 chilometri orari fino a San Giuliano, questa verifica è servita a testare tutto il tragitto sui 30 indicati dai protocolli, non solo sul ponte della Libertà ma anche nel centro abitato. Se non dovessero esserci intoppi, l’obiettivo dell’amministratore unico di Pmv, Antonio Stifanelli, è di replicarne anche una seconda ancora entro la fine della settimana, nel corso della quale il tram sempre a vuoto di carico dovrebbe essere spinto fino ai 70 chilometri orari sul ponte che è la velocità di esercizio prevista quando la nuova linea sarà in funzione a regime.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui