Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO. Ancora livelli elevati di biossido di azoto nell’aria di Dolo e di Sambruson. A rilevarlo sono le centraline comunali che controllano la qualità dell’aria nel territorio. Negli ultimi dati diffusi, che riguardano il periodo fino al 16 marzo, viene segnalato nuovamente che “la media annua provvisoria di biossido di azoto è superiore al limite di legge”.

Nella stazione di rilevazione Dolo, posta all’incrocio tra via Cairoli e via Arino, c’è una media su anno civile di biossido di azoto pari a 59,3 microgrammi per metro cubo che è sì più bassa rispetto al 68,6 di inizio febbraio ma è comunque superiore al valore massimo previsto di 40.

Nella frazione di Sambruson i dati sono ancora meno incoraggianti. Nello stesso periodo di rilevazione è stata raggiunta una media su anno civile di 81 microgrammi per metro cubo di biossido di azoto, oltre il doppio del livello massimo consentito. Per quel che riguarda il pm 10 la situazione vede finora a Sambruson 9 sforamenti della massima media giornaliera, ultimo dei quali l’11 marzo con 82,4 microgrammi per metro cubo, mentre a Dolo i superamenti sono stati 6, con l’ultimo caso l’11 marzo con 67,9.

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui