Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

NIENTE BALLOTTAGGIO – Il censimento 2011 registrò 14.997 abitanti: per tre unità Dolo non andrà al ballottaggio.

DOLO -Passata la Pasqua, considerata lo spartiacque prima delle grandi decisioni, a Dolo si dovrebbe delineare il quadro delle formazioni che parteciperanno alle elezioni comunali del 31 maggio. Elezioni a turno unico perché, benché il comune conti oltre 15.000 abitanti, si fa riferimento all’ultimo censimento, e quello valido risale al 2011 quando la popolazione risultò essere di 14.997 persone; quindi, per tre sole unità Dolo non andrà al ballottaggio.

Per quanto riguarda le certezze vi sono attualmente due candidature, quella del sindaco uscente Mariamaddalena Gottardo – che però si presenterà con una lista diversa da quella che l’aveva appoggiata cinque anni fa – e quella del Pd che avrà come candidato sindaco Alberto Polo, attuale capogruppo del cartello di opposizione “Per Dolo, Cuore della Riviera”.

Altre liste certe, ma delle quali non si conoscono i candidati sindaci, sono: “Il Ponte del Dolo” che ha comunicato nei giorni scorsi la decisione di Giorgio Gei di non ricandidarsi; la Lega Nord che, dopo l’uscita dei tosiani, si sta ricompattando e cerca un leader carismatico (si fa il nome dell’ex sindaco di Pianiga Antonio Di Luzio); il centrodestra che, dopo aver appoggiato l’attuale sindaco Gottardo nel 2010, ora si ripresenterà ma dovrà individuare un altro nome.

Resta da capire se i tosiani proporranno una propria lista mentre appare certa la presenza del Movimento 5 stelle che dovrebbe puntare sulla giovane Valentina Peruzzo.

Nel 2010 vi erano anche le liste “Borella” e “Barbato”. Il secondo sembra aver abbandonato l’idea di ricandidarsi mentre Enrico Borella potrebbe ritentare.

A fine 2014 vi era stata anche la disponibilità a candidarsi dell’ex consigliere Manuele Gaspari, da allora però, non si hanno più avute notizie.

Mancano quattro settimane alla presentazione di simboli e candidati (il termine è il 2 maggio), e comincia il conto alla rovescia per riuscire a mettere al loro posto tutti i pezzi del puzzle delle liste.

(L.Per)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui