Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA «La laguna sud e l’area a ridosso della laguna si è trasformata nel corso del tempo in una pattumiera a cielo aperto a causa di quanto arriva dai fiumi e anche perché sempre più spesso gli incivili vi scaricano di tutto, dalla plastica agli pneumatici e addirittura l’eternit» .

A fare questa denuncia sono i gruppi ambientalisti Vas dopo che hanno denunciato la presenza massiccia nei mesi scorsi di bracconieri, cioè non cacciatori, ma veri e propri delinquenti , persone che sparano ai volatili anche in questa stagione , quella dedicata cioè agli accoppiamenti di specie come i germani reali, le alzavole e gli aironi cinerini che in laguna svernano.

«La situazione ambientale della laguna sud fra Malcontenta e Chioggia», spiega Francesco Vendramin per il gruppo Vas, «è pessima: servono più controlli anche della polizia provinciale e dei vigili di Comuni come Mira , Chioggia, Campagna Lupia e Codevigo».

A confermare la situazione è anche Giorgio Marchiori, presidente dell’Associazione cavanisti di Mira che rappresenta 1500 associati: «Ogni anno verso maggio puliamo periodicamente con le nostre barche chilometri di canali lagunari. Lo scorso anno abbiamo portato via 20 tonnellate di immondizia».

In tanti anni i cavanisti hanno segnalato alla polizia provinciale e all’associazione Rangers d’Italia chi inquina. Discariche di eternit a ridosso della laguna sono state poste sotto sequestro negli anni scorsi a Ponte dei Lievori a Malcontenta e Moranzani nel Comune di Mira.

Intanto anche Federcaccia per domenica prossima ha indetto per il diciasettesimo anno consecutivo la giornata ecologica: «Faremo partire la nostra azione di pulizia da sud partendo da Cona nel Canale dei Cuori, a Valli di Chioggia passando per la Laguna sud a Lova di Campagna Lupia, Mira e Giare, i canali di Cavallino Treporti, proseguendo in Laguna Nord, per i Salsi, Fiume Piave. Hanno aderito ad oggi oltre 400 persone organizzate con trattori, barche, furgoni per raccogliere e depositare il materiale nei cassoni forniti da Veritas ». L’iniziativa è prevista dalle 7 di domenica mattina.

Alessandro Abbadir

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui