Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

LA SEGNALAZIONE

Nonostante vari articoli apparsi sui giornali, Trenitalia non ha ancora assunto nessun provvedimento per diminuire il disagio della partenza anticipata e imprevedibile dei treni regionali dalla stazione di Mestre, soprattutto in fascie disagiate (mattino presto e sera tardi) in cui c’è una scarsa frequenza dei treni per Venezia.

L’altra mattina, per esempio, il primo treno per Venezia delle 5.43 è partito circa 5 minuti prima dell’orario previsto e il successivo delle 6.04 è arrivato anche in ritardo a Venezia.

Ma si aggiunge un altro disagio per chi fa i turni e per i turisti. Alle 24 la stazione di Mestre chiude!

Anche se l’ultimo treno che arriva da Venezia e poi prosegue per Roma è previsto in partenza alle 24 e 21 minuti, non solo si è ostacolati nell’entrare in stazione, ma non si possono fare nemmeno i biglietti con le macchinette automatiche. Senza contare che chi smonta in stazione alle 24.18 non sa da che parte uscire, visto che non c’è nessun cartello e le uscite con le porte a vetro sono chiuse. Brancolando nel buio si deve proseguire fin dopo l’ufficio della Polizia ferroviaria dove, finito lo stabile, si trova un cancello per uscire. Ormai turisti e pendolari trattati come clandestini…

Claudio Peris – Mestre

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui