Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – «Nuovi ricorsi contro gli espropri»

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

21

ago

2012

Il Comitato anti complanare lancia l’appello: «Tutti al Tar»

MARTELLAGO. «I cittadini interessati dagli espropri per il casello del Passante di Cappella-Martellago, possono ancora fare ricorso al Tribunale amministrativo regionale (Tar) per chiedere l’annullamento del decreto di approvazione del progetto definitivo». L’appello arriva dal comitato Pro-complanare di Martellago, che si dice ancora disponibile ad appoggiare l’iniziativa.         Già nei mesi scorsi, i rappresentanti del comitato si erano detti favorevoli a una soluzione del genere, purché chi fosse interessato al procedimento, decidesse di compiere il passo: andare al Tar, infatti, costa diverse migliaia di euro e mettendosi assieme, l’unione farebbe la forza. Il progetto approvato prevede che la bretella a nord di Martellago, lunga cinque chilometri e mezzo da via Castellana (zona Kelemata) fino al casello nei pressi del fiume Dese, non abbia sottopassi. Ci saranno quattro rotatorie in via Ca’ Nove e via Morosini a Martellago, via Ponte Nuovo e via San Paolo a Scorzè. A queste, ne vanno aggiunte altre due che Martellago ha richiesto: una tra via Ca’ Nove e la Castellana a fianco del municipio, l’altra sempre tra via Ca’ Nove e via Volta. Sul lato est dell’autostrada, dalla Moglianese al casello, sorgerà una complanarina. Il casello, invece, avrà un viadotto lungo oltre 500 metri per collegare l’entrata e l’uscita. Inizio dei cantieri è fissato per fine anno e poi servirà circa un anno e mezzo per completarli. Gli interessati al ricorso, possono scrivere all’indirizzo complanare@gmail.com. (a.rag.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui