Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al Consiglio di Stato. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso Consiglio di Stato contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – La Nuova Romea si fa strada

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 1 Comment

24

ago

2012

GRANDI OPERE A pedaggio, sarà realizzata da un gruppo di banche e imprese

Il viceministro anticipa l’ok del Cipe al progetto preliminare da 10 miliardi

VIA LIBERA – Entro settembre il Cipe darà via libera al progetto preliminare per la superstrada a pagamento Orte-Mestre, che comprende la cosiddetta Nuova Romea. I 396 chilometri costeranno 9,5 miliardi di euro e saranno realizzati in project financing.

INNESTO – L’autostrada dovrebbe attraversare la Riviera del Brenta per innestarsi sul tracciato della A4 a Roncoduro

IL NODO – Da definire l’innesto a Roncoduro. Per l’ad di Veneto Strade Silvano Vernizzi l’approvazione del progetto costituirà un vincolo per il corridoio ipotizzato per la nuova autostrada

GRANDI OPERE La superstrada a pagamento sarà all’esame del Cipe

Nuova Romea, si riparte

Entro settembre via libera all’opera da 9,5 miliardi

AUTOSTRADA – La Mestre-Orte sarà lunga 396 chilometri e costerà 9,5 miliardi di euro

Entro un mese il via libera alla superstrada a pedaggio Mestre-Orte. A riaprire l’agenda delle grandi opere è il viceministro delle Infrastrutture Mario Ciaccia, che al meeting di Rimini ha annunciato che il collegamento autostradale sarà all’ordine del giorno della prossima seduta del Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica che si riunirà a settembre.       Il Cipe in pratica dovrà dare via libera al progetto preliminare presentato dal soggetto promotore, un pool di banche e imprese guidato da Carige ed Efibanca. «Ma il passaggio al Cipe – spiega l’ingegner Silvano Vernizzi, amministratore delegato di Veneto Strade – rappresenta di fatto l’avvio dell’iter e fissa il corridoio dell’opera dal punto di vista urbanistico».       Ciò significa che per il tratto veneto della Mestre-Orte, alias Romea commerciale o Nuova Romea, sarà di fatto vincolata alla realizzazione dell’autostrada il percorso parallelo alla statale 309 che, all’altezza di Lugo, se ne distacca piegando verso l’entroterra fino a innestarsi a Roncoduro con la A4. Una circostanza che certo non farà piacere agli amministratori della Riviera del Brenta e ai comitati che da anni si battono contro la nuova autostrada. Va detto che la Regione Veneto ha assicurato che la scelta del percorso rimarrà aperta fino all’approvazione del progetto definitivo da parte del soggetto che vincerà la gara pubblica che verrà indetta dall’Anas per la realizzazione dell’opera.       Per la Mestre-Orte infatti il Governo, ancora nel 2001, ha indicato la strada del project financing, ossia il finanziamento e la realizzazione dell’opera da parte di altri soggetti, pubblici o privati, in cambio degli utili della concessione, che in questo caso durerà 49 anni. Il piano finanziario prevede una spesa di 9,5 miliardi di euro per la realizzazione di una superstrada a pagamento lunga 396 chilometri. Ossigeno per un’economia che continua a pagare gli effetti della crisi economica. Il progetto preliminare presentato dalla cordata Carige-Efibanca ha già ottenuto il via libera della commissione per la valutazione dell’impatto ambientale del ministero dell’Ambiente.

 

  1. 1 Comment

    • Diego says:

      Sempre a fare l’elemosina , ah ma tra 49 anni i soldi li prenderà lo stato. Fino ad allora i prezzi saranno liberi.

      Sembra che nessuno sappia che una vecchia Romea già c’è , e che necessita manutenzioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui