Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Casale, Ikea ancora progetto fantasma.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

20

set

2012

Idv: «È un respiro di sollievo»

CASALE – «L’Ikea di Casale sul Sile è ancora avvolta nelle nebbie delle incertezze politiche ed economiche, ed i commercianti e gli artigiani della zona possono, per ora, tirare un sospiro di sollievo». Così Gennaro Marotta, consigliere regionale di Italia dei Valori, commenta la risposta avuta ieri in aula, da parte dell’assessore alla Pianificazione territoriale e urbanistica Marino Zorzato, alla sua interrogazione del 13 aprile scorso, dal titolo “Ikea di Casale sul Sile, ennesima cementificazione in provincia di Treviso?”.
«Alla mia interrogazione – spiega il segretario regionale IdV – in pratica non c’è stata risposta, ma da questo “quasi silenzio” si possono trarre almeno due conclusioni. La prima: prosegue il duello tra il vicepresidente della Regione Zorzato e il presidente della Provincia di Treviso Muraro. La seconda è che, almeno in Regione, questo progetto è come se non ci fosse. Niente screening ufficiale, niente prese di posizione». Una buona notizia – dice Marotta – per i commercianti e gli artigiani della zona, cui noi di IdV siamo sempre stati vicini nel contestare questa scelta, che adesso potranno prendere una bella boccata d’ossigeno. Tra incertezze di Comuni e Provincia, tempi tecnici e musi lunghi a palazzo Balbi, bisognerà aspettare un bel po’ prima che la questione Ikea di casale finisca in agenda».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui