Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al Consiglio di Stato. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso Consiglio di Stato contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MARTELLAGO. Giornata importante oggi per il casello di Cappella-Martellago. Nella sede dell’Anas i sindaci di Martellago e Scorzè discuteranno dell’opera con Eutimio Mucilli, capo del compartimento di Anas Veneto, subentrato al commissario Silvano Vernizzi. La riunione odierna diventa importante sia per capire lo stato del progetto (inizio lavori previsto fra fine 2012 e inizio 2013) sia per capire come si procederà con il cantiere. Nel frattempo, si sta facendo la bonifica bellica nel comune di Scorzè. All’opera sono interessati anche i cittadini di Peseggia, che nei giorni scorsi hanno incontrato l’assessore alla Viabilità della Provincia Emanuele Prataviera. In estate avevano raccolto 744 firme per mettere in sicurezza le strade attorno al paese e avevano fatto pure una marcia di protesta con la partecipazione di un centinaio di persone.

«Ca’ Corner» dice uno dei rappresentanti degli abitanti Renzo Michieletto «ci ha fatto sapere che molte nostre richieste sono già state avanzate dal Comune di Scorzè. Ci riferiamo, ad esempio, alla rotonda da inserire all’incrocio tra via Moglianese e via Volta, che dovrebbe sostituire il semaforo di via Verdi».

I cittadini hanno lasciato a Prataviera una lettera con le cose da fare. «Abbiamo trovato disponibilità» osserva Mirco Pizzato «ma abbiamo espresso i timori sulla mancanza di programmazione su alcune opere di mitigazione ambientale e di messa in sicurezza delle arterie di collegamento al casello». (a.rag.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui