Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Primavera Civica: «Non è ancora finita, noi siamo per il no»

Il sindaco Paolo Quaggiotto è in piena campagna acquisti
VEDELAGO. «Non è ancora finita». Nonostante le dichiarazioni dei costruttori, Colomberotto e Gelain, che ieri hanno annunciato di rinunciare al progetto industriale di Barcon, la battaglia degli oppositori non si ferma. Lunedì sera l’accordo di programma sul polo agroindustriale andrà in consiglio comunale per il voto. Il capitolo finale di una vicenda iniziata 3 anni fa. Primavera Civica, gruppo di opposizione che più di ogni altro si è prodigato nel contrastare il piano, voterà contro. «Auspichiamo che tutti coloro che si sono pronunciati contro il progetto mantengano fede alle promesse», dice il capogruppo Fiorenza Morao, «Noi voteremo compatto per il no. Le affermazioni dei proponenti non mi convincono. Già una volta avevano detto di rinunciare e poi invece ci si è ritrovati una nuova proposta di accordo di programma…». È questo il nodo cruciale. Finora i costruttori hanno presentato 3 diverse bozze dell’accordo. L’ultima risale a luglio. Il progetto è stato ridotto passando da una superficie agricola «consumata» di 90 ettari a poco più di 50. Eliminato il farmer market. Cartiera e centro macellazione invece rimangono in piedi, con qualche modifica. Ridotta la cifra perequatoria. Lunedì sera si andrà a votare quest’ultima bozza di accordo di programma. Sarà la conta definitiva. Su 21 consiglieri comunali (sindaco compreso) la maggioranza numerica arriva a 11. Contro voteranno i 3 di Primavera Civica. Il gruppo di Oscar Bordignon, 4 consiglieri, ha annunciato voto contrario. Contro anche il vicesindaco Marco Perin, l’assessore all’urbanistica Cristina Andretta e il consigliere Daniele Volpato. Contro voterà anche l’assessore leghista alla sicurezza Renzo Franco. In bilico il voto del consigliere indipendente Walter Santin. Il sindaco Paolo Quaggiotto tuttavia tira dritto, convinto dell’approvazione. In queste ore sta contattando personalmente i consiglieri comunali per chiedere un voto favorevole all’accordo di programma.

Daniele Quarello

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui