Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

VIGONOVO. La conferenza dei sindaci della Riviera del Brenta ha deciso: chiederà al ministero della giustizia il mantenimento del giudice di pace a Dolo facendosi carico del costo degli uffici che si stima in 65 mila euro.

In prima linea su questo fronte i Comuni di Mira e Dolo ma anche gli altri enti locali del territorio che hanno sottoscritto la richiesta all’unanimità. «Abbiamo deciso» spiega il presidente della conferenza dei sindaci Damiano Zecchinato «di fare questa richiesta valutando che il mantenimento del giudice di pace con la soppressione della sede distaccata del tribunale di Dolo dal prossimo settembre può essere un punto di riferimento importante per tutti».

Alla riunione dei primi cittadini di ieri mattina c’erano tutti gli enti locali eccetto Campolongo che però condivide la presa di posizione degli altri Comuni della Riviera. «Il costo» sottolinea Zecchinato «sarà ripartito quota parte e in maniera proporzionale alla popolazione fra i dieci enti del comprensorio. La chiusura della sede distaccata di Dolo sarà infatti penalizzante per i cittadini e le aziende del comprensorio che dovranno rivolgersi al tribunale di Venezia. Aumenteranno così spese e disagi. Abbiamo appreso poi che anche i cittadini di Vigonovo pur avendo scelto di andare con Padova dovranno recarsi a causa delle diverse ripartizioni territoriali dei tribunali a Venezia». (a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui