Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – “Linea dei Bivi, Tav in trincea”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

25

nov

2012
L’INCONTRO Affollata assemblea, Bergamo ribadisce la posizione del Comune

Grande partecipazione al convegno organizzato dal Cocit, dall’associazione Terraglio&dintorni, dal Cobiter e dall’associazione “I sette nani”, per discutere del futuro di Mestre sotto il profilo della mobilità legata alle trasformazioni in corso: Tav, metrò regionale (Sfmr), potenziamento della logistica di Porto Marghera. Presenti, tra gli altri, gli assessori comunali all’Ambiente Gianfranco Bettin, all’Urbanistica, Ezio Micelli, alla Mobilità, Ugo Bergamo.

Una rappresentanza della Cav, dell’Autorità portuale e ancora l’assessore provinciale Paolo Dalla Vecchia.

Tra i temi trattati, l’impatto del potenziamento ferroviario, le opere di mitigazione e compensazione, ma anche la tangenziale secondo le previsioni del Piano di assetto territoriale, gli interventi di riduzione dell’inquinamento acustico e gli effetti delle infrastrutture sulla salute e sulla qualità della vita degli abitanti.

All’incontro era stato invitato anche il commissario straordinario Tav, Bortolo Mainardi, il quale però ha preferito non partecipare e non mandare alcuno dei suoi, spiegando all’organizzazione, che finché da Roma non sarà presa una decisione in merito all’abbandono del tracciato balneare, preferiva non entrare nel merito di alcune questioni.

Angelo Pistilli del comitato Terraglio&Dintorni, ha ricapitolato le problematiche del territorio del Terraglio e della viabilità cittadina, servitù di passaggio degli snodi ferroviari e autostradali del Nordest per anni. Sotto i riflettori anche l’attivazione della linea dei Bivi sulla scorta del progetto della Tav. Bergamo ha ricordato l’impegno del consiglio comunale per spingere verso un passaggio in trincea, qualcuno ha proposto che i soldi risparmiati se dovesse essere scelto il progetto in affiancamento alla linea storica, vengano utilizzati per attutire l’impatto dovuto alla rinata linea dei Bivi.

Marta Artico

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui