Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA – Voto unanime del Consiglio contro l’aumento della tariffa per la tratta Padova-Dolo

MIRA – Contro l’adeguamento della tariffa autostradale nella tratta Padova-Dolo/Mirano il consiglio comunale di Mira vota all’unanimità. La preoccupazione per il consistente aumento della tariffa prevista dal 1. gennaio 2013 da Cav, la società che gestisce l’autostrada Padova-Venezia ed il Passante ha mobilitato il consiglio comunale di Mira. La tariffa passerebbe da 70 centesimi a 2,90 euro. La mozione presentata urgentemente ieri dal capogruppo della lista civica Noi per Mira Alessio Bonetto è stata discussa come primo punto all’ordine del giorno del consiglio. Una mozione che impegna il sindaco Alvise Maniero ad «intervenire presso gli Enti preposti: Regione, Provincia, Cipe, Conferenza dei sindaci della Riviera del Brenta e del Miranese ma anche verso la Cav e soprattutto verso la Corte dei Conti per bloccare l’adeguamento della tratta ed evitare comunque che i cittadini siano costretti a pagare tariffe inique e non dovute». Alla discussione hanno partecipato molti consiglieri di maggioranza e opposizione.

Tra questi il consigliere Mattia Donadel (Mira Fuori del Comune) ha sottolineato come la vicenda vada segnalata alla Corte dei Conti riguardando spese e investimenti pagati dai cittadini e proponendo una class action contro l’aumento.

Il consigliere Gabriele Bolzoni (Pd) ha chiesto di approfondire la questione in commissione per evitare che comunque il casello di Oriago, peraltro provvisorio, venga artificiosamente compreso nella tratta. Alex Biasotto (M5S) ha evidenziato che per colpa di pochi furbetti tutti i cittadini pagheranno, anche quelli che non usano l’autostrada, per un appesantimento del traffico lungo l’ex Statale 11. I consiglieri hanno concordato che questi aumenti appesantiranno ulteriormente il traffico lungo l’ex Statate 11 Riviera.

Luisa Giantin

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui