Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

la maratona artisticomusicale

CASTELFRANCO. L’ecomostro di via Sile diventa uno spettacolo musicale. La vicenda della cartiera tra Salvarosa a Salvatronda diventa un pezzo musicale e teatrale realizzato da un trio d’eccezione. Gli autori sono il clarinettista Roberto Scalabrin, lo scrittore Marco Ballestracci e il maestro Giusto Pio (autore in questo caso della base musicale del pezzo). Tutti e 3 hanno firmato l’appello contro la mega cartiera in via Sile. Un appello contro la cementificazione di un’area verde di 119 mila mq. Il loro impegno contro il progetto ora diventa arte. Il titolo del pezzo realizzato è suggestivo. “Eco… Il Mostro… cartiera pedalare!!! Tra classico e blues…”. Sarà presentato venerdì all’interno di una non stop artisticomusicale che si terrà dalle 15.30 alla libreria Ubik dentro le mura. Sarà presentato il progetto «Da uno a dieci» che nel 2013 farà idealmente seguito alla rassegna “Suoni, versi, colori, sapori”. «Quella dell’ecomostro è un’idea nata senza confronto con la popolazione e con il solo obiettivo di fare soldi», spiega Scalabrin, «anche per questo ho firmato l’appello contro questo progetto. L’arte ora si muove contro l’abuso di potere». Alla presentazione del progetto interverrà il maestro Giusto Pio. Nel corso del pomeriggio sono previsti altri interventi artistici e musicali. Ci saranno la chitarra di Alberto Mesirca e le poesie di Catia Carlon. Sarà presentato anche il volume intitolato “Suoni, versi, colori, sapori” realizzato dal designer Giampaolo Allocco con la direzione artistica di Roberto Scalabrin. La manifestazione si concluderà in serata. Domenica è previsto un secondo appuntamento di nuovo alla libreria Ubik dentro le mura alle 20.45. Un concerto con i protagonisti della rassegna “Suoni, versi, colori, sapori”. (d.q.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui