Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – “Cosmo”, appello dei lavoratori al sindaco

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

10

dic

2012

«Finora controlli sempre positivi», precisano i dipendenti dell’azienda di Noale

NOALE – Preoccupazione da una e dall’altra parte della barricata. La vicenda relativa all’adeguamento dell’impianto di trattamento dei rifiuti Cosmo di via Mestrina infatti si avvicina alla stretta finale. Entro poche settimane la Giunta regionale dovrà decidere se approvare il progetto di potenziamento o meno. Entrambe le fazioni, quindi, spendono le ultime cartucce.

Dieci consiglieri regionali hanno depositato una mozione con cui si invita Palazzo Balbi a imporre lo spostamento dello stabilimento in zone più idonee, mentre i comitati “Ambiente Sicuro” e “Noale Ambiente”, riuniti in assemblea giovedì scorso a Robegano, hanno deciso di inviare un esposto alla magistratura.

Di fronte a queste notizie i rappresentanti dei lavoratori della Cosmo hanno consegnato giovedì scorso un appello al sindaco Michele Celeghin: «Noi lavoratori siamo i primi ad avere il diritto di lavorare in un ambiente sano e in sicurezza», si legge nella lettera. La Cosmo conta su oltre 110 dipendenti, di cui la maggior parte sarebbero impiegati nel settore “scavi”: «I controlli degli enti preposti – continua l’appello – hanno sempre avuto esito positivo e una mancanza di competitività dell’azienda avrebbe ripercussioni in ambito occupazionale. È immorale che tutto ciò possa avvenire a causa di una fortissima campagna di disinformazione sull’attività che svolge e svolgerà l’impianto di via Mestrina». Nel mirino dei lavoratori finiscono i Comitati dei residenti, che invece si oppongono all’adeguamento dall’impianto. Una rappresentanza dei lavoratori siederà al tavolo del 18 dicembre prossimo in municipio cui parteciperanno anche un tecnico della Cosmo, un esponente della commissione Via, il comitato Ambiente Sicuro e il responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui