Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

L’interrogazione

Esiste un progetto con fondi europei – il progetto Apice, che coinvolge anche le città di Genova, Barcellona, Salonicco e Marsiglia – di cui l’Arpav del Veneto è capogruppo per misurare gli effetti dell’inquinamento atmosferico prodotto dal Porto di Venezia e dalle Grandi navi che passano per il Bacino di San Marco (focalizzando l’analisi sull’incidenza delle attività portuali sulle concentrazione di polveri sottili, PM10 e PM2.5), che si è concluso da poco, ma i cui risultati non vengono resi noti. Per questo il senatore veneziano del Partito Democratico Felice Casson ha presentato un’interrogazione parlamentare rivolta al ministro dell’Ambiente Corrado Clini chiedendo che sia messa in rete e a disposizione di tutti i cittadini tutta la documentazione relativa al progetto APICE che riguarda l’area veneziana e il Porto di Venezia. Si chiedono in particolare di conoscere le banche dati sugli inquinanti emessi dai singoli settori; tutte le rilevazioni ed analisi fatte sui singoli inquinanti, la localizzazione delle apparecchiature, le condizioni meteo le date delle singole campagne di rilevazione; tutte le relazioni tecniche prodotte dal giugno 2010 a novembre 2012; tutte le relazioni finali del progetto e le relazioni presentate al Convegno di Venezia l’8 novembre 2012; una relazione contabile sulle spese sostenute per la realizzazione del Progetto APICE, comprensiva dei contratti di consulenza e contratti di varia natura con società enti ed istituzioni.Casson chiede inoltre di conoscere quali iniziative intenda assumere il Ministro Clini, a fini di trasparenza e dovuta comunicazione alla cittadinanza veneziana. Nel cp, unificato emesso da Arpav – senza dati – relativo ai risultati del progetto Apice si parlava di una strategia transnazionale comune di mitigazione dell’inquinamento atmosferico relativo alle attività portuali.

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui