Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Veneto City, la protesta dei cartelli

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 2 Comments

10

feb

2013

La scorsa notte ne sono stati posizionati ben 25 a Dolo, Sambruson, Pianiga e Cazzago

Il blitz effettuato dai cittadini contrari al mega progetto

Il blitz era stato messo a punto con grande meticolosità e precisione. Un gruppo di persone chiaramente in disaccordo con il progetto, ha posizionato nei punti strategici di Dolo, Sambruson, Pianiga e Cazzago venticinque cartelli stradali perfettamente identici a quelli indicanti le località, con la scritta bianca su fondo azzurro “Veneto city”.
Un blitz effettuato nel periodo carnevalesco fra venerdì notte e sabato mattina ma che di scherzo ha davvero poco o niente. Uno dei cartelli è stato posizionato anche davanti al Comune di Dolo ed ha attirato l’attenzione della polizia locale che si è prontamente attivata. Nel giro di poche ore ha provveduto a farli rimuovere tutti, già a metà mattina non c’era più traccia dei cartelli stradali falsi. Naturalmente il blitz non è stato rivendicato ma è intuibile che dietro vi siano cittadini e comitati contrari a Veneto City e che il gesto voglia sensibilizzare l’opinione pubblica sul progetto che procede a rilento ma che per avere attuazione comunque dovrebbe vedere iniziati i lavori entro il prossimo mese di giugno. L’episodio ha scatenato, ovviamente, anche la reazione spiritosa di uno dei comitati che più volte si è dichiarato contrario a VenetoCity come Opzione Zero: «Scusi, per Veneto City? Da sabato mattina, finalmente, gli abitanti di Dolo e Pianiga non dovranno più dare indicazioni agli automobilisti in difficoltà. È infatti comparsa un’ampia segnaletica stradale in tutta la Riviera per indicare come raggiungere il polo del terziario avanzato più grande d’Europa». Il comitato formula anche qualche scherzoso interrogativo: “Adesso i cittadini, però, si chiedono: visto che Dolo e Pianiga diventeranno frazioni di Veneto City, chi sarà il super-sindaco di questa ambiziosa new town? Sarà Maddalena Gottardo, sindaco dell’ex comune di Dolo o Massimo Calzavara sindaco dell’ex comune di Pianiga? O forse verrà nominato un commissario, in attesa delle prossime elezioni?»

Lino Perini

 

  1. 2 Comments

    • Valentina says:

      Veramente una bella idea in tempo di carnevale!
      Darà da pensare anche a quelli che per il momento vedono Veneto City ancora lontana. Purtroppo il tempo passa e un giorno ci accorgeremo che non era uno scherzo!

    • Andrea says:

      Ora siete contenti ? Signori elettori della lega………Strano però che voi, diffendete i valori della tradizione Padana, ma perchè avete chiamato veneto City… quel City non è propio Padano….e allora?
      good Lake………………..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui