Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

SANTA LUCIA DI PIAVE – Nuova voce al Comitato Tutela Paesaggio Veneto che si sta battendo contro la realizzazione del casello autostradale a Santa Lucia di Piave. Oggi l’eurodeputato IdV Andrea Zanoni incontrerà alcuni componenti del Comitato e la loro portavoce Loretta Bellussi. Zanoni farà un sopralluogo nell’area dove potrebbe sorgere il casello dell’infrastruttura viaria dell’A27, fortemente voluto dal Presidente della Provincia di Treviso, il leghista Leonardo Muraro.
Il Comitato ambientalista da tre anni si sta battendo a suon di ricorsi per fermare l’opera di cementificazione di uno dei pochi angoli sopravvissuti di pianura veneta. Il Comitato ha anche avviato una raccolta firme da presentare al Parlamento europeo contro il progetto, che è già stato bocciato dal Ministero dei Beni Culturali. Contro l’infrastruttura viaria, che secondo i disegni della Provincia di Treviso dovrebbe sorgere in località “Le Grave”, hanno già firmato quattromila cittadini.
«Sono al fianco del Comitato perché sta portando avanti una battaglia di civiltà -ha affermato l’eurodeputato-. La realizzazione del casello autostradale sarebbe l’ennesima ingiustificata ferita al territorio già troppo soffocato dal cemento. Il progetto è ancora più vergognoso, perché dovrebbe sorgere in prossimità del fiume Piave, a due passi dalla zona classificata come Sito di Importanza Comunitaria e Zona di Protezione Speciale».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui