Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Casello, pronto il progetto CAV

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

5

mar

2013

I nuovi pedaggi presentati oggi ai sindaci

La questione delle nuove tariffe sarà presentata oggi alla conferenza dei sindaci in programma a Vigonovo. Previsto un presidio pacifico del comitato che protesta contro il casello.

VETREGO – Oggi a Vigonovo il confronto tra Cav e sindaci di Miranese e Riviera

Casello, la sfida dei residenti

Presidio del comitato: «Senza risposte, lunedì scatterà il blocco della rotonda»

LA PROTESTA – Residenti esasperati «Adesso basta»

VIGONOVO – Il progetto stilato da Cav è pronto: per applicare le nuove tariffe autostradali bisognerà attendere il via libera del ministero, ma intanto il presidente Tiziano Bembo illustrerà le decisioni della società autostradale ai sindaci di Miranese e Riviera. L’appuntamento è per stasera, alle 17.30, in municipio a Vigonovo dove è in programma la Conferenza dei sindaci della Riviera, cui sono stati invitati pure tutti i primi cittadini del Miranese perché si discuterà proprio dei nuovi pedaggi. La settimana scorsa Bembo ha confermato la sua presenza.
Il comitato «Pensionati e casalinghe» di Vetrego ha invece distribuito un volantino a tutte le famiglie dando appuntamento per le 16 nel centro della frazione: l’obiettivo è partire tutti assieme per Vigonovo. «Sarà un presidio assolutamente pacifico, solo per dimostrare che siamo presenti e attenti alla questione», spiegano i promotori. La gente chiede consistenti riduzioni tariffarie, ma a Vetrego la protesta monta anche per un altro motivo: i residenti dichiarano di non poterne più degli ingorghi attorno al casello creati dai pendolari della Mestre-Padova che da anni escono e rientrano per godere del pedaggio gratuito Mestre-Mirano.
L’iniziativa di oggi è solo il primo passo, quello successivo sarà il blocco della rotonda d’immissione al casello. Se oggi non arriveranno buone notizie, annunciano a Vetrego, la mobilitazione scatterà lunedì prossimo e proseguirà ogni giorno fino a venerdì, sempre alle 17.30. La Questura è già stata informata in via preventiva, ma ora si attendono notizie da Vigonovo: la decisione definitiva sarà presa domani sera a Vetrego in una riunione in patronato aperta a tutti i residenti.
Cav avrebbe deciso di uniformare le tariffe delle tratta Mestre-Padova e Mirano-Padova: la prima scenderebbe dagli attuali 3.20 euro a circa 2.60 euro, la seconda passerebbe dagli attuali 80 cent a 2.60 euro. Parallelamente il presidente Bembo e l’amministratore delegato Eutimio Mucilli hanno studiato un piano di tariffe agevolate per i residenti, che dotandosi di un telepass pagherebbero circa un euro in meno. I sindaci attendono risposte concrete. (G.Pip)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui