Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mirano. Passante, Battaglia legale per i soldi

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

22

mar

2013

MIRANO – Dopo la doccia fredda in Regione il Comune va dall’avvocato

Pavanello: «Quei 19 milioni delle opere complementari ci spettano»

Maria Rosa Pavanello ha incaricato il legale mestrino Alfiero Farinea di seguire la vicenda

«La battaglia non finisce certo qui. Quei 19 milioni ci spettano e andremo avanti per vie legali».
Maria Rosa Pavanello batte i pugni. Il sindaco di Mirano non intende arrendersi e continua a rivendicare i soldi che il suo Comune avanza dalla Regione come finanziamento per la realizzazione di opere complementari al Passante. L’accordo di programma venne firmato nel 2008 dalla giunta Cappelletto, ma decine di lettere, incontri ed appelli non hanno portato ad alcun risultato. L’ultima doccia fredda risale a mercoledì, quando in Consiglio regionale l’asse Pdl-Lega ha bocciato l’emendamento che prevedeva lo stanziamento di una prima tranche di 4 milioni di euro già nel corso del 2013. Rassegnazione? Nemmeno per sogno. «L’accordo va fatto rispettare, punto e basta. Io andrò avanti perché per legge ho l’incarico di tutelare la salute dei cittadini» commenta il sindaco riferendosi a smog e disagi provocati dall’apertura del Passante e del casello di Vetrego. «Ho incontrato l’avvocato la scorsa settimana e ci ritroveremo a breve. Proseguiremo sicuramente con altre azioni» spiega Pavanello. Il legale in questione è il mestrino Alfiero Farinea, individuato dal Comune lo scorso novembre per seguire al meglio la vicenda.
Il tema continuerà dunque a far discutere, intanto il consigliere comunale Udc Giorgio Babato lancia una provocazione: «Chiudiamo il traffico ai mezzi pesanti nell’area del casello, fino a quando non ci arriveranno i soldi». La Federazione della Sinistra ha invece presentato un ordine del giorno chiedendo che le risorse siano stanziate in sede di assestamento di bilancio 2013. Per ora non ci sono avvisaglie positive, ma la battaglia è entrata nel vivo. E se una prima tranche dovesse finalmente arrivare nelle casse miranesi, come sarebbe impegnata? La lista di interventi è lunga e prevede innanzitutto la pista ciclabile Mirano-Scaltenigo, ma pure la riqualificazione di Vetrego, varie rotatorie in tutto il territorio e dissuasori di velocità soprattutto nelle frazioni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui