Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

E’ nato il “Forum per una finanza pubblica e sociale”

Posted by Opzione Zero in Comunicati Stampa | 0 Comments

17

apr

2013

Pensare che i mercati finanziari siano una cosa lontana dalle nostre vite o materia per addetti ai lavori è un errore. I meccanismi finanziari incidono in meniera sempre più immediata, diretta e accelerata sulla quotidianità di ciascuno di noi, dalle tariffe autostradali, ai ticket sanitari, alle grandi opere, allo smantellamento del sistema occupazionale, scolastico e sociale, alla svendita dei beni comuni e dei patrimoni immobiliari pubblici. In Italia, uno degli attori principali del gioco al massacro dettato dalle regole della speculazione finanziaria è proprio Cassa Depositi e Prestiti che, con l’ingresso delle fondazioni bancarie, si sta comportando come un’istituto finanziario privato con i soldi del risparmio postale degli italiani. Ma, a differenza delle banche private, CDP è formalmente un’istituzione pubblica. Socializzare e ripubblicizzare Cassa Depositi e Prestiti significa riportare sotto il controllo pubblico e partecipato le risorse e reindirizzarle alla salvaguardia dei settori più in crisi del Paese, ridurre le misure di austerità, investire nel sostegno ai servizi e all’occupazione.
Per quanto riguarda il nostro ambito principale di comitato, CDP è direttamente implicata nel finanziamento delle grandi opere strategiche in project financing e nella devastazione del territorio. Per questo Opzione Zero, presente alla creazione del Forum, aderisce e sostiene la campagna che vuole riportare la gestione dei patrimoni finanziari pubblici nelle mani del suo legittimo proprietario, la collettività.

COMUNICATO STAMPA del “Forum per una finanza pubblica e sociale”
www.perunanuovafinanzapubblica.it

È nato il “Forum per una finanza pubblica e sociale”
Lo hanno fondato a Firenze realtà provenienti da tutta Italia

Un’assemblea partecipata da realtà provenienti da tutta Italia ha fondato oggi pomeriggio a Firenze il “Forum per una finanza pubblica e sociale”. Obiettivo del Forum lavorare in tutto il Paese affinché la finanza pubblica torni ad essere al servizio dei bisogni dei cittadini e delle cittadine e non una mera leva speculativa per i poteri economici.

L’assemblea ha approvato inoltre due percorsi paralleli per arrivare in breve tempo a definire due leggi di iniziativa popolare. La prima sulla socializzazione e ripubblicizzazione della Cassa Depositi e Prestiti, la seconda sull’auditoria popolare e indipendente dei bilanci pubblici.

Il “Forum per una finanza pubblica e sociale” adotterà uno stile di lavoro aperto e inclusivo, e metterà insieme il livello locale a quello nazionale; le tante vertenze locali (acqua, beni comuni, grandi opere, difesa del territorio, occupazioni, lavoro, sanitá, ecc) disporranno così di competenze e strumenti condivisi e saranno motore delle iniziative nazionali.

La prima uscita pubblica del Forum è prevista per il 16, 17 e 18 maggio quando in tutta Italia si terranno iniziative di informazione e sensibilizzazione sui temi della finanza pubblica.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui