Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Mirano. Braccio di ferro su via Porara

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

1

mag

2013

Sindaco in prefettura per chiedere manutenzioni e mitigazioni

MIRANO. Comune in Prefettura, con l’avvocato, per via Porara. Prosegue il braccio di ferro con gli enti sovracomunali, in particolare l’Anas, che ha ereditato la strada dal commissario per il Passante, ma non sembra gestirla a dovere. Buche, scarsa illuminazione, manutenzioni ferme al palo e mitigazioni assenti.

Ieri il sindaco Maria Rosa Pavanello e l’assessore Giuseppe Salviato sono tornati dal prefetto per incontrare Provincia, Cav, Anas e Veneto Strade, accompagnati però anche dal legale Alfiero Farinea, che segue il Comune nella richiesta di adempimento degli obblighi derivanti dagli accordi sul Passante. La decisione finale dell’incontro è stata un sopralluogo congiunto tra tutti gli enti che dovrà essere effettuato a breve nel tratto incriminato, quello tra viale Venezia e il casello autostradale, per decidere dove e come procedere.

L’elenco del Comune risale al 2008 e fa parte di un accordo solo in parte rispettato.

Allora il Comune aveva chiesto che via Porara fosse sistemata a partire dal fondo stradale, stravolto dal passaggio dei mezzi, fossero posizionati adeguati guardrail e barriere fonoassorbenti nei pressi del Passante. Gli altri obblighi riguardano l’illuminazione pubblica, la pista ciclabile a lato e le rotonde con viale Venezia e via Caltana.

Oggi solo la rotonda con via Caltana è stata ripristinata. Mancano ancora i punti luce essenziali alla sicurezza, le barriere lungo l’autostrada e soprattutto il rifacimento del fondo stradale. Via Porara è strada di nessuno. Emblematico il caso dell’11 febbraio, con la copiosa nevicata che bloccò il veneziano: nessuno spalò via Porara, che rimase impraticabile.

«Abbiamo chiesto il rispetto degli accordi e del progetto approvato dal Cipe» afferma Pavanello, «è stato deciso per ora un sopralluogo. Noi non molliamo».

(f.d.g.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui