Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Autostrada. Slitta l’aumento per Padova Est

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 11 Comments

1

giu

2013

MIRANO – Le nuove tariffe autostradali erano attese per giugno, ma per ora resta tutto così com’è: l’aumento sulla Mirano-Padova slitta a data da destinarsi.

«Siamo ancora in attesa dell’approvazione da parte del Ministero – annunciano a Cav -. Quando le nuove tariffe scatteranno ne daremo ampia comunicazione».

Per ora la concessionaria autostradale non si sbottona e non fissa altre date, dopo le riunioni dei mesi scorsi con sindaci e comitati in cui si era parlato proprio del mese di giugno.

«Non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione sulle nuove tariffe – spiega il sindaco di Mirano, Maria Rosa Pavanello -. Con Cav avevamo fatto un incontro interlocutorio, ma poi non ci è stato detto più niente».

La conferma arriva dal collega di Spinea, Silvano Checchin:

«Nessuna comunicazione, rimaniamo in attesa di capire quale sarà lo scenario».

Ma l’incognita è la data, perché lo scenario appare comunque già delineato: le tratte Mestre-Padova Est e Mirano-Padova Est si uniformeranno a 2.70 euro (la prima attualmente costa 3.20 euro, la seconda 80 cent), mentre i pendolari di Mirano, Spinea, Mira, Dolo e Pianiga pagherebbero 1,60 euro. L’aumento potrebbe scattare nel periodo estivo, ma regna ancora l’incertezza.

(g.pip.)

 

  1. 11 Comments

    • mario says:

      Non vorrai mica che durante l’estate, con qualche milione di turisti tedeschi che transiteranno nel tratto PD-VE, vadano a “ridurre” il pedaggio, solo per evitare il tornello di dolo ???
      Credo che la modifica tariffaria sarà più probabile DOPO l’estate.
      :)

    • Jim says:

      PECCATO! anche se onestamente immaginavo avrebbero ulteriormente rinviato. Continuiamo con le code e i rischi di incidenti e a far viaggiare praticamente a gratis chi fa il tornello e sarebbe giusto pagasse: il tutto a scapito di chi abita nei comuni limitrofi al casello!!!

    • Simone says:

      Ma mettere una tariffa giusta no???? Tanto il traffico te lo cucchi lo stesso, visto che molti faranno la statale o il tratto da Dolo a Spinea.

      • Joe says:

        Io faccio il tratto Dolo-Villabona e sono stanco dei furbetti che entrano ed escono al casello. Se dovessi usare l’autostrada e mi costa troppo faccio la statale in tutta tranquillità (non me lo ha mica ordinato il dottore di andare in A4).

      • domenico says:

        E se facendo la statale da mestre a Padova Est (lavoro a ponte s. nicolò) ci mettessi due ore? Che lavoro fai? A che ora ti alzi? Ma mi faccia il piacere…continuerò a fare il tornello proprio per quelli come te..e di gusto!!
        Domenico.

      • Valentina says:

        Dovresti essere un po’ più educato e civile. Posso comprendere che chi fa il tornello lo fa per risparmiare, però devi pensare anche a chi dove c’è il tornello ci abita e deve sorbirsi tutti i gas di scarico emessi. E poi sono anni che questo problema non viene risolto dai politici e da chi ha fatto le opere e chi approfitta di questo non deve vantarsene. Perchè si mette sullo stesso piano di chi dovrebbe risolvere i problemi e invece di far ciò preferisce ignorarli e non risolverli. Dobbiamo cominciare tutti, prima di criticare, a dare esempio di correttezza e civiltà se poi la pretendiamo da altri per altre cose!

    • Joe says:

      Buon tornello e speriamo che la coda aumenti sempre di più e le tariffe rimangano invariate, io prendo la statale che è libera :)

    • Simone says:

      Per me è giusto usare l’autostrada (una viabilità alternativa non esiste) e pagare un pedaggio equo. 1 € non va bene? Vogliamo fare 1,20 € – 1,30€?
      Detto questo, perchè i pendolari di Dolo e comuni limitrovi devono pagare 1,60 e gli altri 2,70? Al massimo 1,60 per tutti (ed è cmq un’enormità).

    • mario says:

      Ciao Domenico non ti preoccupare, tanto l’amico Joe vive
      in un’altra galassia, e continua pure a fare il tornello
      con estremo gusto ed allegria… :):):)
      ps: tanto sono loro che ci mettono anche 30 minuti per
      entrare in A4 mentre noi in 5 minuti facciamo tutto il giro…
      soprattutto senza trasgredire alcuna legge :)

      • Marinella says:

        State tranquilli che l’adeguamento delle tariffe ci sarà e non dipenderà da noi. Chi faceva il tornello continuerà a farlo per sempre e con gusto. Mi dispiace tanto. Ricordiamoci però che c’è sempre la statale come valida alternativa e non costa niente.

    • Valentina says:

      Ormai questo tornello è diventato un ritornello! Ma quando penserannno di risolverlo? E citando Dante, sperando che davvero l’inferno ci sia ” i luoghi più caldi dell’inferno sono riservati a coloro che in tempi di grande crisi morale si mantengono neutrali”

Rispondi a Jim Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui