Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Elettrodotto Dolo-Camin, lavori bloccati

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

12

giu

2013

VIGONOVO – Sentenza storica del Consiglio di Stato che ha accolto i ricorsi dei Comuni della Riviera del Brenta e dei comitati contro l’elettrodotto aereo da 380 kv Dolo – Camin proposto da Terna all’interno del piano per la razionalizzazione della rete elettrica tra Padova e Venezia. La decisione è contenuta nella sentenza 2013.03.205 della sesta sessione del Consiglio di Stato dopo il ricorso effettuato dai Comuni di Vigonovo, Saonara, Stra, Camponogara, Dolo e Fossò (difesi dagli avvocati Matteo Ceruti e Alessio Petretti), e dai comitati e dai cittadini della Riviera (difesi dagli avvocati Francesco Curato, Debora Pretin e Valentina Porro) che si opponevano al progetto di Terna chiedendo l’interramento totale della tratta. Il provvedimento del Consiglio di Stato blocca sia la realizzazione dell’elettrodotto Dolo- Camin e degli abbattimenti e interramenti di linee esistenti su quell’area, sia il cantiere per l’interramento delle linee del Vallone Moranzani, indispensabile per riqualificare l’intera area di Porto Marghera e un grande parco urbano a Malcontenta.

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui