Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

La Regione frena i sindaci: «Possibili varianti dopo l’avvio dell’iter»

QUINTO «Non c’è ancora nessun progetto presentato per l’elettrodotto»: la Regione risponde ai sindaci che stanno chiedendo l’intervento dell’ente veneziano sul piano da 380 mila volt di Terna.

«Il progetto non è ancora stato presentato ufficialmente al Ministero dello Sviluppo economico. Ciò dovrebbe essere fatto entro l’anno», spiegano dalla Regione in una nota, «è durante la fase di approvazione del progetto che possono essere avanzate proposte alternative come quella dell’interramento della linea, sollecitata da alcuni sindaci dei Comuni interessati, purché risultino percorribili sotto tutti i profili. Il progetto non ha ancora iniziato l’iter. Non mancheranno le sedi tecniche e istituzionali in cui valutare le varie opzioni».

Intanto in questi giorni proseguono le approvazioni da parte dei consigli comunali degli otto Comuni interessati dal tracciato (sei trevigiani e due veneziani) di un ordine del giorno congiunto per chiedere tra l’altro che la Regione si esprima sulla richiesta di Terna di realizzare la nuova linea. In più occasioni i primi cittadini hanno interpellato la Regione sull’effettiva necessità dei tralicci della nuova linea. Intanto tra il gestore della rete elettrica e i Comuni la battaglia si inasprisce ogni giorno di più, nonostante la Regione Veneto ricordi che sul tema, con sindaci, Provincia e Parco del Sile, sono stati svolti quasi cento incontri a partire dal 2006.

(ru.b.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui