Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRANO  – Emanuele Cozzolino, parlamentare miranese 5 Stelle, porta il casello di Vetrego direttamente alla Camera. In un’interrogazione il deputato chiede al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi di risolvere una volta per tutte la situazione dello svincolo, in stallo da anni e ostaggio di traffico e inquinamento. In particolare Cozzolino e il Movimento 5 Stelle chiedono al governo un’accelerata dei tempi per la piena realizzazione del progetto del Passante.

«Soprattutto», scrive il deputato miranese, «per quanto attiene lo spostamento a ovest della barriera di Venezia-Mestre, tra l’interconnessione ovest con l’A4 e lo svincolo di Mirano-Dolo e la riapertura dello svincolo diretto per Dolo in località Roncoduro».

Cozzolino chiede inoltre la liberalizzazione dei relativi tratti autostradali intermedi. La posizione dei grillini in Parlamento è dunque quella radicale, o sarebbe meglio dire “originaria”: completare il progetto iniziale del “sistema Passante”, che prevede l’arretramento della barriera di Villabona e l’apertura del casello di Roncoduro. In questo modo Vetrego tornerebbe a respirare, vedendo sparire i disagi che da anni interessano la viabilità locale e il traffico dei pendolari, un pasticcio finora senza soluzioni. Non piace infatti, nemmeno ai 5 Stelle, la proposta di risolvere il problema del tornello con l’aumento delle tariffe.

Filippo De Gaspari

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui