Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

 

Mira. Serraglio, Pionca e Tergolino ripuliti da Veritas. Il Genio Civile ha rimosso le piante infestanti

MIRA. Canali della Riviera ripuliti da Veritas e dal Genio Civile dopo le proteste di cittadini ed associazioni ambientaliste nelle scorse settimane. A renderlo noto è il comune di Mira con l’assessore Maria Grazia Sanginiti che ne aveva sollecitato l’intervento. Da Veritas sono state asportate quasi nove tonnellate di rifiuti galleggianti nei canali Serraglio, Pionca e Tergolino. Ma Non solo. Il Genio Civile ha rimosso le piante acquatiche infestanti ( Ludwigia grandiflora) che avevano cominciato a svilupparsi sui canali Novissimo e Taglio. Nel caso dell’immondizia sulla superficie dell’acqua, mezzi speciali di Veritas hanno provveduto a ripulire i canali Serraglio, Pionca e Tergolino, da una gran quantità di rifiuti urbani che, trasportati dalla corrente, si erano accumulati in corrispondenza delle botti a sifone per l’attraversamento del canale Taglio.

«Uno spettacolo non certo piacevole», commenta l’assessore Maria Grazia Sanginiti», ma soprattutto una condizione di sofferenza per i corsi d’acqua. Grazie alla preziosa collaborazione di Veritas, sono stati rimosse quasi 8,79 tonnellate di rifiuti, determinando un indubbio beneficio igienico e ambientale nei corsi d’acqua, ma anche migliorando la sicurezza idraulica complessiva». C’è da segnalare, inoltre, l’intervento effettuato dal Genio Civile sui canali Novissimo ( da Mira a Conche di Codevigo) e Taglio ( da Mira a Mirano), sempre su segnalazione dell’ufficio ecologia. Questa volta si è trattato di rimuovere una gran quantità di piante acquatiche infestanti che, come lo scorso anno, avevano cominciato a svilupparsi nei due corsi d’acqua, minacciandone l’equilibrio naturale. Si tratta infatti di una alga tossica di origine tropicale che se si riproduce trasforma i canali in stagni. (a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui