Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

aeroporto. le richieste del comitato

TESSERA. Voli notturni, sorvoli, decolli mattutini verso Tessera e Campalto. In vista della Commissione ambiente dell’Enac che si riunirà il 16 ottobre, il comitato cittadino Tessera Campalto rappresentato da Cesare Rossi e Deborah Onisto, che raccoglie però residenti anche dei comuni limitrofi e delle isole lagunari, ha inviato un pro memoria sia all’ente nazionale aviazione civile dell’aeroporto che, per conoscenza, ai sindaci di Cavallino e Marcon.

«Se la questione della mancanza di un rilevatore fonometrico fisso in zona Forte Bazzera», scrivono, «ha trovato positiva soluzione, le altre invece rimangono attuali con le loro criticità».

Il comitato le elenca. Innanzitutto problema relativo alla nuova rotta di allontanamento degli aeromobili approvata ad aprile 2012. «Conseguenza della nuova procedura di decollo», si legge, «è che da allora la rotta di allontanamento di 60-70 voli si realizza interamente all’interno della Laguna Nord a quote tra i 1.600 metri su Cavallino, via Pordelio, e i 2.400 su Tessera che provocano, per intensità del prolungato rombo e per la frequenza giornaliera, il disturbo più volte denunciato dagli abitanti delle frazioni che permane anche se alcuni voli giornalieri decollano con virata a sinistra su Treviso».

Il comitato fa presente il disagio legato ai voli notturni e ai decolli mattutini su Campalto e Tessera anziché verso Quarto per intenderci. Infine la lettera alla Commissione tocca anche la questione del “fondo di accantonamento per interventi relativi alla mitigazione abbattimento del rumore” previsto dalla legge.

(m.a.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui