Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA – Un incontro pubblico su come difendere i bilanci familiari dai vizi del gioco, del fumo e dell’alcool. È questa l’iniziativa del Codacons, del Comune di Mira e del Movimento Consumatori che si terrà domani 4 dicembre alle 18.30, in sala consiliare. Con il sindaco e l’assessore Francesca Spolaor saranno presenti il professor Ignazio Conte, economista e il dottor Luigi Conte psicologo.

L’iniziativa rientra nel progetto “100% Cittadini – Educazione alla cittadinanza economica”, realizzato con il contributo della Camera di Commercio.

Dai dati dell’Asl 13, In Riviera del Brenta e nel Miranese sono circa 11 mila, su una popolazione di 240 mila, le persone che soffrono di dipendenza da gioco.

Giocano almeno 3-4 volte alla settimana e questo dall’arrivo della crisi 5 anni fa, è un atteggiamento che è cresciuto sempre più.

Queste persone sono attratte più che dai Casinò, dalle slot machine di bar e tabaccherie. Molti giocano con frequenza anche a Gratta e Vinci e Superenalotto.

«L’obiettivo – spiega l’assessore Francesca Spolaor – è aiutare le famiglie nella difesa del proprio bilancio dalle voragini che possono aprire il gioco d’azzardo e le altre dipendenze».

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui