Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Raggiunto l’accordo, agevolazioni retroattive dal 1° febbraio. Costi ridotti progressivamente per un massimo del 20% dal 21° viaggio fino al 40°, fra due caselli distanti meno di 50 km

Buone notizie per i pendolari che utilizzano le autostrade: lo sconto è già operativo. È stato raggiunto, infatti, l’accordo tra ministero dei Trasporti e Aiscat, dopo una notte di lavoro in cui i tecnici di entrambe le parti hanno trovato un punto di equilibrio. Gli sconti sono in vigore a partire dallo scorso 1° febbraio e prevedono costi ridotti per un massimo del 20% a partire dal 21° viaggio fino al 40°, fra due caselli distanti non più di 50 chilometri. Potrà usufruirne chi è in possesso di Telepass. Soddisfatto il ministro Lupi: «È un segnale importante per i pendolari».

Riduzione massima del 20% che si matura al 40° transito nello stesso mese

Bembo (Cav): uffici a disposizione per assistere gli utenti

Pendolari delle autostrade, accordo raggiunto: contano tutti i viaggi a partire dal 1 febbraio

Pedaggi, sconti già partiti

Gli sconti ai pendolari sui pedaggi autostradali arrivano. Anzi, sono già in vigore retroattivamente dal 1 febbraio, come aveva annunciato il ministro Lupi: i viaggi effettuati da questa data saranno contabilizzati con lo sconto (fino al 20%) agli aventi diritto nella prossima bolletta Telepass.

L’accordo tra il Ministero dei Trasporti e l’Aiscat – l’associazione delle concessionarie autostradali – è stato formalizzato ieri, dopo una notte di lavoro in cui i tecnici delle due parti hanno dovuto trovare un nuovo equilibrio. Perché la scontistica inizialmente prevista è stata rafforzata: la proposta originaria, quella sulla quale si erano fondati i primi colloqui Ministero-Aiscat, prevedeva zero sconti per i primi 20 viaggi, e applicava la riduzione sulle 40 corse successive. L’accordo di ieri, invece, fa maturare gradualmente lo sconto a partire dal 21esimo transito, come prima, ma lo applica su tutti i transiti effettuati nel mese, fino ad un massimo di 46 viaggi (cioè 23 tratte andata-ritorno). Al 21° viaggio lo sconto, su tutti i viaggi, sarà dell’1%, al 22°del 2%, al 23° del 3%, e così via fino al 40° viaggio che darà diritto allo sconto del 20% su tuttii viaggi.

Gli sconti sono validi per tutti i possessori di Telepass (Family, Business e Ricaricabile) intestati a persone fisiche, cioè non ad aziende. E decorreranno dal primo giorno del mese in cui sarà stata effettuata la registrazione. Nessuna burocrazia, niente certificati di residenza o dichiarazioni del datore di lavoro: i pendolari dovranno semplicemente indicare due caselli distanti meno di 50 Km. Gli sconti saranno validi solo per i percorsi tra quei due caselli.

Per cui torneranno forse di moda i famosi “tornelli”: chi fa il pendolare tra due caselli distanti più di 50 chilometri, e vorrà usufruire degli sconti, dovrà registrare un casello entro i 50 chilometri, uscire lì e rientrare.

Dovranno fare attenzione i pendolari intenzionati a far valere gli sconti già a febbraio: dovranno registrarsi entro fine mese, ma il sito Telepass sarà aggiornato «entro il 25 febbraio». E quindi, poiché febbraio ha 28 giorni, ci potrebbero essere solo 3 giorni di tempo.

Il programma-sconti per i pendolari dell’autostrada è operativo «in via sperimentale» dal 1 febbraio 2014 al 31 dicembre 2015. Per i primi quattro mesi – cioè fino a tutto maggio – i costi della riduzione dei pedaggi saranno interamente a carico delle concessionarie autostradali. In questo periodo il Ministero si è impegnato a trovare «compensazioni» a tutela dei bilanci delle concessionarie e in particolare a studiare la percorribilità di un allungamento delle concessioni, cosa che la Ue non vede di buon occhio: ma l’Aiscat ha messo sul tavolo del ministro un bel dossier da cui risulta che la Spagna ha allungato le concessioni senza che la Ue battesse ciglio, e quindi l’invito al ministero è secco: «Faccia come gli spagnoli, un po’ di buona azione di lobbing in Europa». E Zaia conferma: «Penso che quella dell’allungamento delle concessioni sia una via d’uscita onorevole. Noi siamo pronti agli sconti, ma siamo dei concessionari. E le concessioni si possono allungare». Anche l’assessore Renato Chisso batte sullo stesso tasto: «Bene, ora il prossimo passo è l’allungamento della concessioni». «Accogliamo positivamente l’annuncio del ministero e dell’Aiscat – lo saluta Tiziano Bembo, presidente del Cav – e i nostri uffici sono a disposizione degli utenti per agevolarli nella registrazione e assisterli. Siamo forti dell’esperienza già maturata con i nostri sconti sulla tratta DoloMirano-Padova Est ai residenti in cinque Comuni: li abbiamo resi attivi poche ore dopo aver ricevuto l’autorizzazione». «Abbiamo voluto dare un segnale chiaro ai pendolari – commenta soddisfatto il ministro Maurizio Lupi – una categoria che oggi soffre la crisi economica e sulla quale l’impatto degli aumenti dei pedaggi pesava in modo significativo».

Alvise Fontanella

 

IL MANUALE DEGLI SCONTI – Chi ne ha diritto e cosa bisogna fare per pagare meno l’autostrada

DA QUANDO Tutti i viaggi dal 1 Febbraio, anche già effettuati.

QUANTO Il 20% massimo di sconto su tutti i viaggi del mese, fino a un massimo di 46 viaggi scontati.

CHI Lo sconto si applica ai possessori di Telepass (Family, Business o Ricaricabile) intestato a persone fisiche.

LA SOGLIA Fino a 20 transiti, nessuno sconto.

GRADUALE Dal 21esimo transito del mese, ogni viaggio aggiunge uno sconto dell’1% su tutti i viaggi effettuati, compresi i primi 20 . Al 40esimo transito si matura il 20% su tutti i viaggi.

REGISTRAZIONE Per avere lo sconto, si deve registrarsi sul sito www.telepass.it indicando i caselli di entrata e di uscita che sono scelti. Lo sconto vale esclusivamente per entrate e uscite dai caselli scelti.

25 FEBBRAIO La registrazione potrà esser fatta dal 25 febbraio, per consentire l’aggiornamento dl sito ai termini dell’accordo.

CASELLI Si potranno indicare caselli o barriere con distanze chilometriche fino a 50 Km. Sul sito Telepass dal 25 febbraio ci sarà un elenco dei percorsi con queste caratteristiche.

 

  1. 10 Comments

    • Domenico says:

      Chiarissimi come sempre….

    • mario says:

      Domenico, quale punto non ti è chiaro ?

    • Frank says:

      Prima aumentano del 250%, poi ti fanno l’elemosina, io ho risolto con la statale, ho lo sconto del 100%.

      • mario says:

        Ciao Frank, a giudicare dal ridotto traffico in A4 direi che
        molte persone hanno adottato la tattica del 100% di sconto
        della STATALE ….
        :)

      • Giorgio says:

        Sono pienamente d’accordo con Frank! ci applicano uno sconto irrisorio solo per darci il contentino. NON FACCIAMOCI ABBINDOLARE! la protesta deve continuare !

    • paolo says:

      Sconto pendolari di febbraio… 28 viaggi mestre-padova est sconto strabiliante di 6,16 euro !!!!
      non ho parole…..

      • mario says:

        Ciao Paolo, ti consiglio PD-Spinea-Camionabile-Oriago.
        La strada è tranquilla e risparmi qualche soldino in più.
        :)

    • Domenico says:

      La mia fattura di febbraio: 40 viaggi Mestre-Padova Zona Industriale, totale fattura 116 euro, sconto 19.76 con nota di credito in occasione del prossimo ciclo di fatturazione, come indicato nelle Norme e Condizioni…questo recita la mail arrivata, che dire gente, la solita presa per il c..

    • paolo says:

      Grazie Mario, non l’ho ancora provata in effetti, secondo te quanto tempo in piu’ ci si impiega? si devono poi tener conto dei kilometri in piu’ ne vale davvero la pena secondo te?

Rispondi a Domenico Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui